Buenos Aires

Buenos Aires è la capitale e la maggiore città (3.050.728 abitanti) dell’Argentina. È una delle più grandi metropoli sudamericane ed è sede di uno dei maggiori porti del continente. La città di Buenos Aires sorge sulle sponde del Rio de la Plata (considerato il fiume più largo del mondo) e del Riachuelo che confluisce nel Rio de la Plata nel quartiere della Boca. Buenos Aires non appartiene alla provincia omonima. La provincia di Buenos Aires circonda la città di Buenos Aires estendendosi per una superficie simile a quella dell’Italia ed ha come capoluogo la città di La Plata. Il confine tra la capitale e la provincia è marcato dall’Avenida General Paz, una autostrada che fa da circonvallazione alla città, e dal Riachuelo. Gli abitanti della città di Buenos Aires vengono chiamati “porteños”, mentre gli abitanti della provincia di Buenos Aires vengono chiamati “bonaerenses”. Nella Capitale Federale (la città di Buenos Aires) spesso si parla un idioma particolare il Lunfardo (variante dialettica).
Dal punto di vista amministrativo la città è divisa in 46 quartieri.
Una peculiarità di questa città sono le strade larghe: Avenida de Mayo, che comincia a Plaza de Mayo, é incantevole dal punto di vista architettonico ed inoltre possiede alcuni tra i caffé più pittoreschi della città, incluso il più antico: il “Café Tortoni”. Tutt’intorno si possono trovare dei classici bistrò francesi o dei tipici pub inglesi.
L’obelisco di 65 metri, che ricorda il quattrocentesimo anniversario della fondazione della città, segnala l’incrocio con l’Avenida 9 de Julio. E’ in questa strada, una delle più ampie del mondo, che é situato il Teatro Colòn una visita guidata a questa Casa dell’Opera, considerata una delle più grandi a livello mondiale, é obbligatoria per ogni turista.
Tra i quartieri tipici c’è il vecchio quartiere italiano La Boca, dove la città confina con la foce del fiume Riachuelo. E’ uno dei più pittoreschi della città, nato dai sogni dei navigatori genovesi e dei poeti argentini.
Un’altra zona interessante della città é San Telmo, il quartiere storico più caratteristico, famoso per i suoi comodi caffè, i ristoranti, gli spettacoli di tango ed i vecchi negozi. E’ consigliabile andarci la domenica, quando tutt’intorno a Plaza Dorrego si svolge il mercato delle antichità e “delle pulci”.
A nord l’area esclusiva di Recoleta offre alcuni tra i migliori ristoranti e caffé, tra le boutiques più raffinate e tra le passeggiate più amene. Quì si trova il Centro Culturale della città, il Museo delle Belle Arti, la chiesa più antica, quella del Pilar, il cimitero monumentale e un centro commerciale molto particolare.
Altri due posti interessanti da visitare sono il Mercato delle Carni di Liniers, e la Fiera Rurale ed Agricola che si tiene annualmente in luglio ed agosto dal 1858.
Uno dei grandi spazi verdi della città é il parco pubblico di 400 ettari del quartiere , il polmone della capitale creato su modello del Bois de Boulogne, nei pressi dell’aereoporto Jorge Newbery. Vi si trova un lago artificiale,un ippodromo, due campi da polo ed altri campi sportivi, delle aree per il picnic e il planetario, costruito nel 1966. Davanti a Plaza Italia si trovano il Jardìn Botànico, creato nel 1892, e quello Zoològico, rimodernato di recente. A Villa Lungano, vicino al Riachuelo e all’Autòdromo, é situato il Parque de la Ciudad, dove sorge una torre di 200 metri.
Buenos Aires é una città sicura, dove si può tranquillamente passeggiare e approfittare dei molti intrattenimenti notturni che offre: i teatri, l’opera, i concerti all’aperto, i tango shows, i film in lingua originale e le discoteche aperte fino all’alba per ogni gusto ed età. Anche per quanto riguarda gli acquisti non c’é che l’imbarazzo della scelta