Darsena

La location di Via Gian Galeazzo, dalla pianta allungata e irregolare, vanta la cucina a vista, attorno alla quale si dipana una serie di ambienti concatenati, dalle diverse dimensioni: la piccola ed intima saletta privata, l’ampia sala principale, la cantina dei vini anch’essa a vista, l’angolo bar e l’ultima delle sale a chiudere questo percorso virtuale. Ambienti diversi ma con un unico linguaggio, perché qui tutto parla di Argentina a partire dalle cementine dei pavimenti dalle fantasie tipiche dell’architettura delle ex-colonie spagnole, passando per l’arredamento: la vecchia credenza, le sedie, il frigo dell’angolo bar, la porta d’ingresso, le alte persiane che schermano le vetrine a tutt’altezza, tutti pezzi restaurati e giunti direttamente d’oltreoceano.